Scopri di più su di me..

Ciao, sono Sabrina!

Sono nata in provincia di Torino nel 1995 e questa sono io.

Sono nata con una malattia genetica chiamata Displasia Diastrofica, caratterizzata da un difetto dell’accrescimento della cartilagine.

Non cammino dalla nascita quindi per spostarmi utilizzo una sedia a rotelle elettronica, che sono le mie gambe!

Nei miei ricordi di infanzia non c’è il mare, ci sono i lunghi viaggi in macchina iniziati alle 3 del mattino destinazione Marsiglia, la città in cui per anni sono stata operata. 

Mi è capitato spesso, in quei giorni in cui ero chiusa in una stanza di ospedale, di guardare fuori dalla finestra.. a volte ci vedevo il mare, altre volte Notre Dame de la Gare e altre ancora invece.. il parcheggio dell’ospedale.

Tutto dipendeva da dov’era posizionata la mia camera, ma la cosa certa era solo una: sognavo di girare ogni singolo angolo di quella città.

Perdermi per le sue strade, sentire l’odore del mare e guardare le barche entrare nel porto. 

Negli anni sono cresciuta, cambiata e con me anche i miei gusti, i miei modi di fare, la mia personalità..

Ho costruito passo dopo passo quello che sono diventata oggi, ma una cosa negli anni non è mai cambiata: la passione per i viaggi

scopri di più su di me

Passavo le estati con la mia famiglia a girare l’Austria on the road fino a quando non iniziai a viaggiare con amici o con il mio ragazzo dell’epoca. 

Ho tanti ricordi belli dei miei viaggi, ma anche molte disavventure che a pensarci ora mi viene da ridere.. 

Nel 2014 a Barcellona abbiamo passato una notte in aeroporto perché avevamo finito i soldi e ad Amsterdam mi sono fumata la mia prima canna.

A Praga sono rimasta bloccata a piedi in mezzo all’autostrada e a Budapest sono finita a litigare con l’autista di un autobus.

O come quando ho prenotato un hotel accessibile a Lisbona per poi arrivare e trovare due rampe di scale, e a Marsiglia mi si è rotta una ruota e a Tromso mi si sono fermate le batterie della sedia per il freddo. 

Me ne sono capitate di tutti i colori ma sono sicura che se ci fosse un modo per tornare indietro nel tempo io rifarei tutto, esattamente così. 

Perché oggi io sono questa, sono quella persona che ha preso un treno per Parigi da sola, sono quella persona che è volata a Tenerife con uno zaino in spalla e un biglietto di sola andata. 

Sono quella ragazza che crede in se stessa e ha fiducia nell’Universo.

Stiamo tutti percorrendo la nostra strada, tanto la vita ci porta esattamente dove dobbiamo arrivare, in un modo o nell’altro. 

Ognuno di noi è in grado di vivere la vita che gli è stata data, quindi.. se anche tu vuoi iniziare a viaggiare, sappi che puoi farlo! Io sono qui per aiutarti.

Anche se non sarà facile e ci sarà qualcosa che non andrà per il verso giusto, tu continua a lottare per ciò che ami. 

Io ho un obiettivo nella vita: essere libera! Prendermi tutto ciò che la vita ha da darmi ed esserne grata. 

E tu lo hai un obiettivo? 

Leggi il mio Manifesto!

Hit enter to search or ESC to close